Come igienizzare a fondo i cuscini?


Come igienizzare a fondo i cuscini?

Leggi la parola “cuscino” ed è già relax. È vero o no che è il simbolo del riposo per eccellenza? A letto, sul divano, a tavola o all’aperto: dove c’è un cuscino c’è comodità.

Per essere davvero senza pensieri, però, trattali bene i tuoi cuscini, così resteranno comodi e dureranno più a lungo.

Ecco tre problemi piuttosto comuni e tre soluzioni per pulire e igienizzare i tuoi cuscini e i guanciali da letto.

Contro polvere e acari: federe

La polvere è ovunque, ma questo non significa che vada ignorata. Infatti, è uno degli allergeni indoor più comuni e i sintomi che provoca possono influenzare il tuo sonno in molti modi.

Starnuti, prurito, naso tappato, occhi arrossati o qualche dolorino sono “i soliti” problemi che molte persone hanno al risveglio, spesso riassunti dalla frase: “ho dormito male”.

Una ragione molto diffusa è la polvere o, più precisamente, gli acari che ci vivono dentro: sono loro la causa del 75% delle allergie respiratorie. Questi esserini minuscoli prosperano in ambienti caldi e umidi, soprattutto se hanno a disposizione le cellule morte della pelle umana, di cui sono ghiotti. Eh sì, i cuscini sono proprio l’ambiente ideale.

Prendi in considerazione la possibilità di cambiare le federe più frequentemente rispetto al resto della biancheria da letto, anche una volta a settimana. Lavale in lavatrice: il calore ucciderà gli acari della polvere poiché non possono sopravvivere a temperature di 60ºC.

Via le macchie e gli aloni dai cuscini

Non importa quanto siano buone le tue federe per cuscini: prima o poi troverai delle macchie gialle o degli aloni. Oltre ai già citati acari e alle loro feci (eh sì), anche le persone contribuiscono inevitabilmente a sporcare: un’igiene personale impeccabile non ti impedisce di sudare o di salivare un poco sul cuscino.

Nessun problema. Quando è il momento, prendi uno spray come Bioform Plus Spray Igienizzante a base di Candeggina per pretrattare le macchie con una formula dall’azione sbiancante efficace.

Ora è il momento della lavatrice: controlla sull’etichetta la temperatura da impostare (di solito tra i 30° e 40°) e avvia un ciclo per delicati, con due risciacqui (il secondo eventualmente da impostare manualmente).

Come detersivo usa Bioform Plus Detersivo in polvere atomizzata Igienizzante con ossigeno attivo, per avere la massima igiene e una perfetta pulizia grazie all’ossigeno attivo sprigionato durante il lavaggio, per capi smacchiati e puliti in profondità.

Un consiglio in più? Metti nel cestello due cuscini, in modo che il carico sia ben bilanciato.

Stop ai cattivi odori: cuscini in lavatrice

È buona prassi lavare il cuscino almeno una volta ogni 3 mesi per rimuovere cattivi odori, sudore e germi con un lavaggio in lavatrice a basse temperature (30-40°). Controlla sempre l’etichetta, anche per verificare che il cuscino possa essere messo in lavatrice.

Usa un detersivo come Bioform Plus Detersivo lavatrice igienizzante, Classico o all’Olio Essenziale di Bergamotto, per passare da un odore stantio a un profumo capace di cullare i tuoi sogni.

Già che ci sei, se hai qualche dubbio su come lavare il corredo letto in generale, ecco due articoli che possono esserti utili: